Cookies: Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento, di profilazione prima parte e cookies di terze parti.
Cliccando su ACCETTA I COOKIES, utilizzando questo sito, scorrendo questa pagina, o registrandoti, presti il consenso all'uso dei cookies.
Per saperne di più clicca qui.

ACCETTA I COOKIES

Le Ultime dal Blog

Aprire un ristorante in epoca COVID con l’aiuto del Commercialista Finanzialista

Può sembrare strana e in controtendenza, la lezione di pratica professionale di MasterBANK Training di cui parlo in questo articolo.

E’ stato proposto a un cuoco, lavoratore dipendente, di rilevare dopo il disastroso periodo legato al COVID il locale nel quale lavorava.

L’ex datore di lavoro, proprietario del locale, che gestiva il ristorante, ha infatti proposto, essendo persona anziana, di rilevare il ristorante al proprio cuoco.

Voleva cedere l’attività essendo stanco e demotivato dagli eventi connessi al COVID; riuscite a dargli torto? Il cuoco chiede consulenza al Finanzialista e Commercialista dottor Andrea Calzolari, per valutare se la proposta ricevuta sia un’opportunità e se sia possibile raccoglierla, anche dal punto di vista delle fonti di finanziamento necessarie. Ecco come è andata.

Il dottor Calzolari verifica se ci sia la possibilità di fare l’operazione, se sia conveniente e se sia sostenibile finanziariamente.

E’ stato tecnicamente definito un affitto di azienda, con diritto di riscatto dopo alcuni anni.

Si è previsto inoltre, nel contratto, di fare valer gli acconti versati come acconti sul prezzo già definito.

Si imposta così, a seguito di una valutazione e di un correlato business plan, un affitto di azienda, con successiva possibilità di rilevare l’azienda.

Il Finanzialista prepara l’imprenditore, scrivendo a quattro mani con il cuoco un business plan nel quale riporta la proiezione dell’azienda storica, prendendo a base i dati storici dell’ex ristorante, in Provincia di Parma.

Tutta la documentazione viene presentata a una banca locale, una BCC, che ha bruciato sul tempo altre banche, che in seguito si sono dichiarate interessate.

E’ stato ottenuto dalla banca locale un fido e una apertura salvo buon fine, nonché un finanziamento per iniziare l’attività. Si decide, anche per ragioni pensionistiche, che il padre lavorerà come dipendente dei figli, che avviano questa attività in forma di affitto di azienda.

Alla fine nasce così in Italia una nuova impresa familiare, in forma di S.R.L.

 

Conclusioni

La morale di questa storia è che, anche in periodo di COVID, la qualità tecnica di una consulenza può far nascere una nuova impresa.

La professionalità del lavoro del Finanzialista, data la limitatezza del capitale e l’assenza di garanzie fideiussorie, è stata la chiave di volta, riconosciuta dal sistema bancario.

Questo articolo è una lezione pratica di negoziazione bancaria e costituzione di nuovo progetto imprenditoriale sarà spiegato alla presenza dei diretti protagonisti, e cioè il Finanzialista, l’imprenditore e la banca.

In questa lezione di pratica professionale abbiamo visto che è possibile finanziare anche le operazioni più complesse, e cioè una start up, con soggetti giovani, di tipo familiare, in assenza di garanzie, con scarso capitale proprio, nel settore forse più difficile al momento: la ristorazione.

Nel video vi ho fatto conoscere i soggetti interessati all’operazione, bancario compreso, i quali hanno indicato, dai diversi punti di vista, in diretta, l’unica spiegazione del come sia stato possibile portare a buon fine una operazione del genere: grazie alla competenza tecnica e alla specializzazione professionale di un Finanzialista.

Se siete interessati a conoscere come diventare Finanzialisti visita la pagina www.masterbank.it

Ti è piaciuto? Condividi l'articolo!